Vivevano in Argentina ma da anni intascavano la pensione italiana

 

Continua in modo imperterrito e continuo l’operato della Compagnia della Guardia di Finanza di Lauria.

Infatti gli uomini guidati dal Capitano Marco Cappetta, hanno condotto una capillare attività di controllo e monitoraggio in materia di indebite erogazioni di assegni sociali a persone ultrasessantacinquenni originarie di Senise.

Le indagini hanno rilevato che ben sette soggetti appunto originari del comune sinnico, percepivano le provvidenze nonostante fossero in carenza dei presupposti previsti dalla legge, per un danno all’Inps che ammonterebbe a circa 260.000 euro.

Ma veniamo ai fatti specifici: nella percezione degli assegni pensionistici, assume una validità fondamentale la residenza in Italia, dove i beneficiari devono essere appunto “stabilmente dimoranti”.

Dettagli nell’edizione cartacea de La Nuova del Sud.

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s