MARCOLINA DI PIERRO E PABLO VICENTE INSURRALDE: I VINCITORI DEL PREMIO LUCIO FONTANA 2016

MARCOLINA DI PIERRO E PABLO VICENTE INSURRALDE: I VINCITORI DEL PREMIO LUCIO FONTANA 2016

 

BUENOS AIRES\ aise\ – Sono Marcolina Di Pierro e Pablo Vicente Insurralde i due vincitori del Premio Lucio Fontana 2016. La giuria del premio – composta da Laura Buccellato, Teresa Riccardi, Florencia Battiti, Abel Guaglianone e Dino Bruzzone, con il coordinamento di Massimo Scaringella – ha assegnato anche una menzione speciale a Santiago Martin Poggio.
Altri artisti degni di menzione sono: Gala Berger, Georgina Burgi Morgantini, Leonardo Cavalcante, Mariana De Matteis, Bruno Gruppali, Nicolas Gullotta, Lucrecia Lionti, Alexis Minkiewicz e Debora Pierpaoli.
Le opere di tutti questi artisti, compresi i vincitori, sono esposte fdal 22 giugno scorso e sino al 10 luglio nelle sale dell’Istituto Italiano di Cultura di Buenos Aires.
La 4ª edizione del Premio Lucio Fontana, come le precedenti, è stata organizzata dal Consolato Generale d’Italia a Buenos Aires, in collaborazione con la Pirelli Neumaticos SAIC, e riservata ad artisti emergenti residenti in Argentina e di origini italiane.
Con questa iniziativa, il Consolato Generale continua a rinnovare il vincolo artistico e culturale tra Italia e Argentina che trova una della espressioni più emblematiche nella figura dell’artista Lucio Fontana, nasce nel 1899 a Rosario di Santa Fé, in Argentina, da genitori di origine italiana, fondatore del Movimento Spazialista e creatore dei famosi “tagli” che lo hanno portato ad essere considerato tra i più grandi innovatori dell’arte contemporanea.
Grazie alla collaborazione della fondazione IGAV (Istituto Garuzzo di Arte Contemporanea), ai vincitori del Premio sarà offerta la possibilità di trascorrere un periodo di due mesi – tra ottobre e novembre 2016 – in Italia, al fine di sviluppare le proprie capacità creative a contatto con l’ambiente culturale ed artistico italiano e in particolare con le realtà dell’arte contemporanea della città di Torino, che vanta molti spazi pubblici e molte tra le più importanti gallerie dedicate alle nuove generazioni creative. Terminato il periodo, gli artisti potranno organizzare una presentazione del lavoro svolto in uno spazio espositivo della Città di Buenos Aires.
Per poter partecipare al concorso è obbligatorio essere cittadini italiani o avere comprovata origine italiana, essere residenti in Argentina ed essere nati successivamente al 31 dicembre 1975. Occorre inoltre essere artisti operanti nel settore specifico delle arti visive, nell’accezione più estesa del termine ed avere al proprio attivo almeno una mostra personale. Condizione necessaria è, infine, possedere una discreta conoscenza della lingua italiana. Ciascuno dei due vincitori donerà al Consolato Generale d’Italia a Buenos Aires un lavoro artistico prodotto durante o dopo la permanenza in Italia.
La mostra all’Istituto Italiano di Cultura di Buenos Aires potrà essere visitata fino al 10 luglio, da lunedí al venerdì con ingresso libero. (aise)

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s