ACCORDI FVG-ARGENTINA/ SERRACCHIANI: FRIULANI E GIULIANI NEL MONDO RAFFORZANO I NOSTRI RAPPORTI

ACCORDI FVG-ARGENTINA/ SERRACCHIANI: FRIULANI E GIULIANI NEL MONDO RAFFORZANO I NOSTRI RAPPORTI

 

GORIZIA\ aise\ – Una serie di accordi di cooperazione che vanno dalle tecnologie per l’agricoltura a quelle nel campo della robotica, fino alla sperimentazione farmaceutica nel settore dell’oncologia pediatrica. Oltre a ciò, un vero e proprio apprendimento, in termini di competenza e di esperienza, di quella che è l’organizzazione della Protezione civile del Friuli Venezia Giulia e del ruolo che essa svolge nelle gestione delle emergenze.
Queste le materie al centro di una serie di protocolli d’intesa sottoscritti oggi a Gorizia, alla presenza della presidente della Regione Debora Serracchiani, da una serie di Enti e realtà scientifiche ed economiche regionali e altrettante Istituzioni governative argentine guidate dalsottosegretario di Stato Daniel Russo.
Nel dettaglio le intese firmate hanno visto protagonisti: il Comune di Monfalcone, il Polo tecnologico di Pordenone, la Camera di commercio Italo-Argentina, il Centro di Riferimento Oncologico (CRO) di Aviano e il servizio di Patologia dell’Ospedale J.P.Garrahan di Buenos Aires.
Di un risultato importante ha parlato il sindaco di Monfalcone Silvia Altran, la quale ha ribadito la valenza strategica dell’accordo che vede coinvolto il suo Comune. “Accordo – ha dichiarato il sindaco – che offrirà delle concrete opportunità di crescita e di sviluppo per il territorio”.
Soddisfazione è stata espressa anche dalla presidente Serracchiani, non solo per le intese sottoscritte, ma anche per il fatto che il sottosegretario Russo sia giunto in regione per studiare il Modello FVG della Protezione civile, alla cui sede di Palmanova ha fatto poi visita nel corso della giornata. “Una struttura – ha rimarcato la presidente – che ha alle spalle un’esperienza quarantennale e che fa del Friuli Venezia Giulia una delle Regioni più preparate nel dare delle risposte in caso di calamità naturale”.
La presidente Serracchiani ha voluto anche ricordare il ruolo svolto dai corregionali all’estero nel realizzare queste iniziative con l’Argentina, “nello spirito – ha detto la presidente – di quello che è un preciso indirizzo del Consiglio regionale, ovvero che le associazioni dei friulani e dei giuliani nel mondo adempiano al compito di rafforzare i rapporti, in particolare negli ambiti dell’economia e della cultura, fra il Friuli Venezia Giulia e i Paesi dove vivono”.
Da parte sua il sottosegretario Russo ha messo in evidenza i problemi ambientali dell’Argentina: il rischio sismico e gli effetti dei cambiamenti climatici. In entrambi i casi Russo ha affermato che serve un’organizzazione capace di prevenire e gestire le crisi: cosa che in questo momento all’Argentina manca.
“Per questo motivo – ha dichiarato Russo – siamo venuti nella vostra regione a imparare da quello che riteniamo essere un modello di efficienza nel campo della Protezione civile. Un sistema che dobbiamo strutturare anche a casa nostra”.
Presenti all’atto della firma, oltre alla presidente Serracchiani, al sottosegretario Russo e al sindaco Altran, anche il direttore del Polo tecnologico di Pordenone Franco Scolari, il segretario generale della Camera di commercio Italo-Argentina Claudio Farabola, il direttore del Centro di farmacologia sperimentale del CRO di Aviano Giovanni Toffoli e la referente del servizio di Patologia dell’Ospedale Garrahan di Buenos Aires María Teresa García de Dávila. (aise)

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s